FIBEX

Scuri e finestre in Fibex:

il composito pultruso in fibra e resina sintetica, rappresenta la generazione di materiali del nuovo millennio.
I compositi pultrusi costituiscono la struttura di base delle navicelle per le spedizioni aereonautiche spaziali.

Con il termine FRP Fiber Reinforced Polymer (Materiali Polimerici Rinforzati), si intendono tutti i materiali compositi formati solitamente da una matrice ed una fibra; non tutte le fibre sono uguali ed a seconda dell’impiego si usano fibre diverse come Kevlar, Carbonio,Vetro. Il FIBEX è un materiale composito realizzato con Fibre di vetro unidirezionali non interrotte (Roving), avvolte in un tessuto a fibre pluridirezionali (Mat) ed impregnate con resina poliestere. Il processo industriale di realizzazione dei profili Fibex è definito pultrusione (dall’inglese to pull, ossia tirare che è un processo di estrusione sotto trazione). Rispetto ai materiali tradizionali, il favorevole rapporto tra prestazioni meccaniche e peso del manufatto composito è alla base del suo crescente successo e delle sempre maggiori applicazioni.
Per l’eccellente rapporto peso-prestazione, i materiali compositi si sono quindi rivelati particolarmente adatti nelle applicazioni strutturali, ed il loro sviluppo è stato legato essenzialmente alle industrie aerospaziali ed aeronautiche, ma anche sempre più nel settore dei trasporti dove, dal settore sportivo, le applicazioni si sono trasferite al settore commerciale.
Nell’edilizia, invece, l’utilizzo crescente degli FRP è dovuto non solo alle eccellenti prestazioni meccaniche, ma anche alle altre caratteristiche fondamentali degli stessi quali soprattutto, la resistenza agli agenti atmosferici e chimici, la totale assenza di manutenzione, l’ottimo isolamento termico e l’idrorepellenza.